CONTRIBUTI CONSORTILI
ico_ruoli_2.jpg ico_ruoli.jpg

ico_cursore_dx.jpg DM 12.02.2016 Sospensione Parma e Piacenza

ico_cursore_dx.jpgNOTIFICA CARTELLE DI PAGAMENTO tramite POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Modello - Variazione indirizzo

Modello - Variazione catastale


CONTRIBUTI CONSORTILI

Sono obbligatoriamente consorziati i proprietari e/o usufruttuari dei terreni con Reddito Dominicale. La contribuzione si applica ai terreni compresi nella circoscrizione del Consorzio, corrispondente alla Provincia di Piacenza. Il Consorzio acquisisce annualmente, nel mese di gennaio, i dati catastali dall’Agenzia Entrate - Servizi Catastali di Piacenza (ex Catasto) e la formazione dell’elenco dei contribuenti, avviene mediante elaborazione con sistemi informatici, nei modi e nelle forme previste dalla Legge (D.Lgs. 46/1999). Gli importi a ruolo per l’anno di riferimento, sono relativi al periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre. Il "Contributo difesa fitosanitaria" (Codice 598) è un contributo obbligatorio per proprietari e/o usufruttuari di terreni ed è commisurato al Reddito Dominicale, come determinato ai fini delle imposte sui redditi; la misura di tale contribuzione viene deliberata annualmente dalla Commissione Amministratrice del Consorzio che può determinare altresì esenzioni territoriali.

Relativamente all’anno 2017 la Commissione Amministratrice del Consorzio Fitosanitario Prov.le di Piacenza, con delibera n. 245 del 08/11/2016, sottoposta al controllo preventivo di legittimità da parte della Giunta della Regione Emilia Romagna, ha determinato

  • di applicare esenzione territoriale, ai Comuni montani di: Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Farini, Ferriere, Morfasso, Ottone, Zerba, non assoggettandoli a contributo consortile ;
  • di esentare dal pagamento del contributo consortile i proprietari dei terreni con Reddito Dominicale complessivo fino a ad € 105,99;
  • di fissare l’aliquota consortile per l’anno 2017 nella misura del 2,50% del Reddito Dominicale rivalutato ai fini fiscali dell’80% ai sensi della L.R. n.13 del 24/06/2002 art.3; lasciandola così invariata dal 2005;
  • di applicare la cartella minima di € 12,00 ai contribuenti con Reddito Dominicale complessivo compreso fra € 106,00 ed € 266,67 valori rivalutati rispettivamente, ai sensi della L.R. n.13 del 24/06/2002 art.3, ad € 190,80 e €. 480,00.

Il contributo, arrotondato ai sensi dell'art. 1 comma 166 Finanziaria 2007 e le relative modalità di calcolo, si possono così determinare:

- Imponibile totale pari al R. D. rivalutato dell’80%  x  2,5% aliquota consortile
- dal pagamento sono esclusi i contribuenti che hanno un Reddito Dominicale rivalutato uguale o inferiore a €  190,79   (€ 105,99 + 80%)
- ai Redditi Dominicali rivalutati compresi tra € 190,80 e € 480,00, si applica il contributo minimo di € 12,00.
 

Trattandosi di un contributo obbligatorio, esso è interamente deducibile ai sensi dell’art. 10, lettera a) del D.P.R. 917/86.

 Parametri per il calcolo del contributo consortile ai sensi dell’art. 7 L.R. n.16 del 22/05/1996 dal 2001 al 2017

tab_ruoli.jpg
 

Modalità di riscossione

La riscossione del contributo “difesa fitosanitaria cod. 598 dell’Agenzia delle Entrate” avviene, ai sensi di legge, con il sistema dell’iscrizione ai ruoli esattoriali mediante notifica delle relative cartelle, che costituisce il modo ordinario di esazione del contributo. Al fine di facilitare i consorziati nel pagamento del contributo, di limitare il costo di esazione e di fornire allo stesso tempo maggiori informazioni sulle ragioni di fatto e di diritto su cui si fonda l’obbligo contributivo, la notifica della cartelle esattoriali è preceduta, come previsto dall’art. 32 del D.Lgs. 46/99, dall’invio per posta ordinaria, di un Avviso di pagamento, di un’unica rata, con scadenza annuale 30 Aprile.

Mediante la stipula di apposita convenzione con l’Agente della Riscossione competente per territorio , il Consorzio attiva questa procedura sollevando il contribuente dalla notifica della cartella e dai relativi oneri aggiuntivi. Il D.M. n. 321 del 03/09/99 all’art. 1, stabilisce i contenuti del ruolo, disponendo un elenco nel quale al comma c) prevede l’indicazione del codice fiscale e i dati anagrafici dei debitori. Il D.P.R. n. 917 del 22/12/1986 all’art. 127 vieta, nel caso di coobbligati, la doppia imposizione, pertanto, in presenza di proprietà indivise cointestate a più persone, viene indicato un unico nominativo; tuttavia, tutti i cointestati rispondono in solido come da risultanze catastali.

Il Consorzio non riscuote direttamente gli Avvisi o le Cartelle di pagamento, ma vi provvede l'Agente della Riscossione, presso il quale è possibile controllare se i contributi iscritti a ruolo sono stati tutti corrisposti. Il mancato o ritardato pagamento dell’Avviso, determina la notifica della cartella di pagamento con le relative spese a carico del debitore.

Il versamento del tributo potrà essere effettuato presso:

  • gli sportelli dell’Agente della Riscossione competente per territorio, senza commissioni di incasso a carico del contribuente
  • gli uffici postali utilizzando il modello RAV allegato
  • Gli sportelli bancari
    • Utilizzando il modello RAV allegato,
    • A mezzo domiciliazione bancaria
    • Il portale di web banking del vostro Istituto di credito usando il circuito RAV
  • Le tabaccherie abilitate
  •   Altre modalità messe a disposizione da Equitalia indicate sull’Avviso di pagamento.
  •  Nel caso in cui l’Avviso di Pagamento venga smarrito o accidentalmente non recapitato è possibile effettuare il pagamento, recandosi direttamente entro la scadenza, presso gli sportelli dell'Agente della Riscossione di Piacenza oppure, previo contatto con l’Ufficio Ruoli del Consorzio Fitosanitario, presso gli sportelli Postali predisponendo l’apposito cc PT F35.Il contribuente può decidere altresì di attendere la notifica della Cartella di pagamento che, tuttavia, sarà maggiorata delle spese, attualmente pari ad € 5,88.

 Variazioni degli elenchi dei contribuenti

Le eventuali segnalazioni dei contribuenti al Consorzio, per opportuni aggiornamenti dovuti a trasferimenti di proprietà o quanto altro abbia originato variazioni, vengono accettate tutto l’anno e utilizzate per adeguare i ruoli di contribuenza dell'anno successivo. 

Nel caso in cui l’Avviso di Pagamento venga smarrito o accidentalmente non recapitato è possibile effettuare il pagamento, recandosi direttamente entro la scadenza, presso gli sportelli dell'Agente della Riscossione di Piacenza oppure, previo contatto con l’Ufficio Ruoli del Consorzio Fitosanitario, presso gli sportelli Postali predisponendo l’apposito cc PT F35. Il contribuente può decidere altresì di attendere la notifica della Cartella di pagamento che, tuttavia, sarà maggiorata delle spese, attualmente pari ad € 5,88.

L’ufficio preposto a ricevere dette variazioni osserva il seguente orario di apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00

Per informazioni di carattere generale e/o variazioni di dati anagrafici, l’utente può contattare direttamente il Consorzio Fitosanitario tramite:  

telefono 0523 - 571245 - fax 0523 - 570530     

e-mail  fitosanpiacenza@regione.emilia-romagna.it

           marilena.moschini@regione.emilia-romagna.it

Il termine ultimo per la richiesta di aggiornamento, prima dell’emissione del nuovo ruolo, è il  31 gennaio dell’anno in corso.

 Il consorziato può altresì segnalare al Consorzio eventuali errori materiali e/o duplicazioni, di importi contenuti nell’Avviso di pagamento ovvero iscritti a ruolo, presentando, entro 30 giorni dalla notifica della cartella, istanza di “Autotutela” alla quale occorre allegare idonea documentazione. Il Consorzio, dopo le necessarie verifiche, può accogliere l’istanza e adottare un provvedimento di annullamento (sgravio) che interrompe le procedure di riscossione. Per impugnative riguardanti la sussistenza dei presupposti fissati dalla legge per l’assoggettamento dei terreni all’obbligo contributivo, il contribuente può presentare ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale competente per territorio entro sessanta giorni dalla notifica della cartella.

Cartelle Esattoriali anni precedenti

Si tratta di posizioni contributive riferite agli anni precedenti e non pagate entro la scadenza ultima dell'Avviso di pagamento. Nella cartella, oltre all'importo del ruolo identico a quello riportato nell'Avviso di pagamento, è previsto, per legge, un aggravio per spese di notifica a favore dell'Agente di Riscossione pari attualmente ad € 5,88, oltre ad una maggiorazione dell’1% dell’importo iscritto a ruolo in caso di riscossione spontanea effettuata ai sensi dell’art.32 D.Lgs.n.46/1999 come modificato dal D.Lgs. n.159/2015

PDF_icona_PDF_small.png informativa privacy

deroga territoriale pomodoro

deroga territoriale pomodoro

  Deroga valida per l'intero territorio della provincia di Piacenza, per l'esecuzione di un terzo i…


Spostamento alveari

Spostamento alveari

Per evitare il rischio di disseminazione a mezzo delle api del batterio Erwinia amylovora


Notifica cartella di pagamento tramite PEC

Notifica cartella di pagamento tramite PEC

l’Agente della Riscossione, Equitalia Servizi Riscossione SpA, ai sensi dell’art. 26 DPR n. 602 del …


impianti di Crataegus vietati per l'anno 2017

impianti di Crataegus vietati per l'anno 2017

   Impianti di Crataegus vietati per l'anno 2017   Il Servizio Fitosanitario con Determina n. 196…


Decreto glifosate: revoche e restrizioni

Decreto glifosate: revoche e restrizioni

Il decreto , firmato il 9 agosto 2016  dal Ministero della Salute, riguarda le restrizioni relative …


La cimice asiatica

La cimice asiatica

Come altre specie, in questo periodo con l'abbassarsi delle temperature la cimice tende a spostarsi …


Prescrizioni obbligatorie flavescenza dorata 2016

Prescrizioni obbligatorie flavescenza dorata 2016

      Prescrizioni fitosanitarie per la lotta contro la flavescenza dorata della vite nella r…


Approvati i Disciplinari di produzione integrata (DPI) 2016

Approvati i Disciplinari  di produzione integrata (DPI) 2016

Con la determina del responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali n° 2574 del 22/02/…


Patentino Fitosanitario - Prossima scadenza 26 novembre 2015

Patentino Fitosanitario - Prossima scadenza 26 novembre 2015

A decorrere dal 26 novembre 2015 l’utilizzatore professionale che acquista per l’impiego diretto, pe…


Attenzione alla Piralide del bosso

Attenzione alla Piralide del bosso

Rinvenuta anche in provincia di Piacenza un nuovo organismo nocivo


FOCUS SUL TERRITORIO

FOCUS SUL TERRITORIO

Le informazioni aggiornate sulla situazione fitosanitaria dei patogeni più rilevanti presenti sul te…


Flavescenza dorata della vite

Flavescenza dorata della vite

Le prescrizioni fitosanitarie per la lotta contro la Flavescenza dorata della vite in Emilia-Romagna…


Processionaria del pino

Processionaria del pino

CHE COS'E' E' un lepidottero defogliatore che attacca un po' tutte le specie di pino fra cui Pino n…


programma di controllo 2014

programma di controllo 2014

A CHE PUNTO SIAMO? A sei anni dal primo ritrovamento del cinipide nella nostra Regione, la diffusio…


Stolbur

  COS’E’ Lo stolbur è un fitoplasma che colpisce le piante di pomodoro, soprattutto quelle a ciclo…


programma di controllo 2012

programma di controllo 2012

A CHE PUNTO SIAMO? Maggio 2012. Sono trascorsi 4 anni da quando il cinipide galligeno Dryocosmus ku…


Tarlo asiatico

Tarlo asiatico

Questo coleottero cerambicide è in cima alla lista degli organismi nocivi più ricercati sul nostro t…


Colpo di fuoco batterico

  IL TERRITORIO E' caratterizzato prevalentemente da coltivazioni erbacee (pomodoro, medica, bieto…


VERDE ORNAMENTALE

VERDE ORNAMENTALE

  VERDE ORNAMENTALE   INSETTI   Cameraria dell'ippocastano Metcalfa …


Metcalfa pruinosa

Metcalfa pruinosa

CHE COS'E' Metcalfa è un insetto di modeste dimensioni (l'adulto raggiunge circa 7 mm.) che è possib…


Diabrotica del mais


Relazioni Incontro Mal dell'Esca 26 febbraio 2015

Relazioni Incontro Mal dell'Esca 26 febbraio 2015

Scarica le relazioni dell'incontro tecnico sul "Mal dell'esca della vite: cause, sintomi e metodi di…


Orobanche

  COS’E’ Le orobanche sono delle infestanti parassite obbligate. Essendo prive di clorofilla non p…


Cameraria dell'ippocastano

Cameraria dell'ippocastano

Si tratta di un piccolo lepidottero (Cameraria ohridella), proveniente dall’Est europeo, che negli a…


FRUTTIFERI

FRUTTIFERI

  FRUTTIFERI    Moscerino dei piccoli frutti   Colpo di fuoco batterico   C…


Tingide del platano

Tingide del platano

CHE COS'E' E' un insetto di piccole dimensioni (circa 4 mm. di lunghezza), molto comune in tutte le…


Piralide del bosso

Piralide del bosso

CHE COS'E' E' un lepidottero di piccole dimensioni che allo stadio di larva defoglia attivamente le…


Atti incontro pomodoro del 19 febbraio 2015

Atti incontro pomodoro del 19 febbraio 2015

  L'incontro tecnico organizzato dal Consorzio Fitosanitario di Piacenza in collaborazione con il C…


Cancro colorato del platano

Cancro colorato del platano

    Prescrizioni fitosanitarie - Lotta al cancro colorato - Det. n° 671 del 21/01/2016 …


MAIS

MAIS

  MAIS   Diabrotica del mais