Segnalazione condotte illecite – Whistleblowing

Home > Amministrazione trasparente > Altri contenuti > Segnalazione condotte illecite – Whistleblowing

WHISTLEBLOWING – SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE IN RIFERIMENTO A VIOLAZIONI DI DISPOSIZIONI NORMATIVE REGIONALI, NAZIONALI O EUROPEE

Procedura per segnalazione di condotte illecite

Attivazione piattaforma informatica per segnalazione di illeciti (Whistleblowing)

Il Consorzio Fitosanitario Provinciale di Piacenza mette a disposizione dei propri dipendenti, collaboratori e consulenti, e dei lavoratori e collaboratori delle imprese fornitrici, un nuovo strumento per contrastare la corruzione.

Si tratta di una piattaforma informatica attivata nell’ambito del progetto WhistleblowingPA promosso da Transparency International Italia e Whistleblowing Solutions I.S. S.r.l., che permette di inviare segnalazioni di illeciti o di irregolarità in maniera sicura e confidenziale tramite la compilazione di un questionario.

In attuazione della Direttiva (UE) 2019/1937, è stato emanato il d.lgs. n. 24 del 10 marzo 2023 riguardante “la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali”.

Il decreto si applica dal 15 luglio 2023 ai soggetti del settore pubblico e del settore privato.

Le segnalazioni devono avere ad oggetto condotte illecite di cui il dipendente o il soggetto equiparato è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro ed essere effettuate nell’interesse all’integrità della pubblica amministrazione.

Il segnalante è tutelato da ogni forma di ritorsione o discriminazione attuata in ragione della segnalazione presentata (Legge n. 179/2017).

Sulla base della segnalazione il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) procederà a svolgere idonea istruttoria.

Non saranno prese in considerazione:

– lamentele di carattere personale
– affermazioni generiche e non circostanziate
– segnalazioni anonime.

Solo se quest’ultime siano rese con dovizia di particolari e adeguatamente circostanziate, ove cioè siano in grado di far emergere fatti e situazioni relazionandoli a contesti determinati, il RPCT avvierà un’istruttoria, tenendo comunque conto che, per espressa volontà del legislatore, le segnalazioni anonime non rientrano direttamente nel campo di applicazione della legge 179/2017, pertanto al segnalante non si potrà applicare la tutela prevista.

SEGNALAZIONE DIGITALE

INVIA UNA SEGNALAZIONE

SEGNALAZIONE ALTERNATIVA CARTACEA ATTRAVERSO POSTA ORDINARIA

Non garantisce lo stesso livello di protezione dei dati trasmessi attraverso la piattaforma informatizzata – modulo on line.

E’ possibile in alternativa compilare il seguente modulo, tramite servizio postale, in busta chiusa che all’esterno rechi il seguente indirizzo: “Responsabile della prevenzione della Corruzione e Trasparenza del Consorzio Fitosanitario di Piacenza – via C. Colombo, 35 – 29122 Piacenza”, ed a lato la dicitura “RISERVATA PERSONALE”.

SEGNALAZIONE ALTERNATIVA ORALE ATTRAVERSO NUMERO TELEFONICO

Non garantisce lo stesso livello di protezione dei dati trasmessi attraverso la piattaforma informatizzata – modulo on line.

E’ possibile in alternativa chiamare il numero telefonico 0523-571245 chiedendo dell’RPCT (nomina RPCT Consorzio Fitosanitario Provinciale di Piacenza) ovvero, su richiesta della persona segnalante, mediante un incontro diretto con il RPCT fissato entro un termine ragionevole.

Riferimenti normativi:
La disciplina a livello nazionale, in materia di whistleblowing, è stata riformata a opera del D.Lgs. 10 marzo 2023, n. 24 che, recependo la Direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2019, ha abrogato l’art. 54-bis, D. Lgs. 165/2001 così come l’art. 3, L. 179/2017 e raccolto in un unico testo normativo l’intera disciplina dei canali di segnalazione e delle tutele riconosciute ai segnalanti.

In attuazione dell’art. 10 del D. Lgs. 24/2023 l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha approvato, con Delibera n. 311 del 13 luglio 2023, le “Linee guida in materia di protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’unione e protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative nazionali- procedure per la presentazione e gestione delle segnalazioni esterne”.

 
 

Ultima modifica:

Pagina creata il:

15/01/2016 13:41